La Cina pensa a una nuova muraglia

 

Il presidente cinese Xi Jinping ha evocato venerdì la costruzione di una “grande muraglia di ferro” per "proteggere" la regione a maggioranza uigura dello Xinjiang. L’area da qualche anno è teatro di scontri interetnici. Svariate centinaia di persone sono state uccise negli ultimi anni nello Xinjiang nel corso di scontri tra gli uiguri e cinesi. Tuttavia, le organizzazioni per la difesa dei diritti umani ritengono che quanto accade nello Xinjiang sia soprattutto una reazione alla politica oppressiva del Governo di Pechino, che dichiara sempre di non esercitare attività di repressione nella regione.

Fonte : http://www.rsi.ch

 

 

 

 

Share
Power by: Arslan Rahman