Turchia alla Cina: elimineremo forze e attività anti-cinesi

Cambio di atteggiamento rispetto a difesa minoranza uigura

 

(Pechino, 3 ago.) Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha promesso di “eliminare” le forze anti-cinesi in Turchia. Un impegno che segna un punto di svolta nell’atteggiamento di Ankara verso Pechino e in particolare verso il trattamento della minoranza musulmana in Cina, rappresentata in particolare dagli uiguri.

In passato i due Paesi erano stati ai ferri corti per le violenze nella provincia occidentale dello Xinjiang dove si trova la grande comunità uigura, che ha legami con la Turchia e dove si parla una lingua turcofona.

“Trattiamo la sicurezza della Cina come la nostra stessa sicurezza – ha dichiarato Cavusoglu nel corso della conferenza stampa congiunta a Pechino con il suo omologo Wang Yi – Non consentiremo assolutamente nessuna attività che si oppone o che è contro la Cina in Turchia o sul suo territorio e prenderemo le contromisure per eliminare qualsiasi notizia di stampa contro la Cina”.

 

 

 

 

 

Share
Power by: Arslan Rahman